Home > Giochi di carte italiane

Giochi di carte italiane

Giochi di carte italiane

Sicuramente uno dei giochi più conosciuti non solo in Italia, ma in buona parte del mediterraneo. Si gioca in due o più generalmente in quattro a coppie, e scopo del gioco è riuscire a ottenere almeno 61 punti per la vittoria. Ogni carta infatti ha un suo punteggio: Tutte le altre carte valgono Zero punti. I primi disegni delle piacentine infatti avevano i gambi dei bastoni tutti verso il basso, mentre sugli esemplari più moderni sono verso il centro. Inoltre, nei primi mazzi, appariva lo stemma di Piacenza sul quattro di denari. Gli esempi più eleganti e dettagliati di questo stile furono disegnati per la fabbrica milanese di Ferdinando Gumppemberg si trova variato anche in Guppemberg o Gumppenberg nei primi dell'Ottocento.

Un disegno abbastanza diffuso, invece, è quello eseguito dall'incisore Lattanzio Lamperti e commercializzato tra il ed il , ad una testa, oggi riprodotto da Modiano da non confondere con il mazzo piacentino di Modiano, che, dal , si trova a due teste. Altri importanti stampatori furono: Le carte piemontesi sono simili alle Genovesi, dalle quali probabilmente discendono; sono carte a semi francesi, con le figure doppie di stile franco-belga. La divisione orizzontale delle figure le rende facilmente riconoscibili da quelle genovesi. Un ulteriore differenza rispetto ad altre carte di derivazione francese è la presenza di una ghirlanda ellittica intorno al seme degli assi, di colore identico a quello del seme o nero solo l'asso di cuori non è circondato da tale ghirlanda.

Sono diffusi mazzi da 40 carte, da 36 con asso, fante, donna e re e le carte numerali 6, 7, 8, 9 e 10 e da 52 come tutto il classico mazzo di carte anglo-francesi esclusi i due jolly. Sono le carte a seme francese più piccole d'Italia: Le romagnole sono carte in stile spagnolo a metà strada fra le carte napoletane e le piacentine, a figura intera, con mazzo da 40 carte. In questo mazzo, gli assi carte quasi in bianco ricordano quelli del Nord Italia. Coppe e spade, invece, rievocano quelle del Sud Italia. I bastoni, infine, sono quasi identici a quelli dei mazzi di carte spagnoli. Questo mazzo, proprio dell'Alto Adige, è l'unico usato in Italia a semi tedeschi cuori, sonagli, foglie e ghiande.

Il suo nome richiama la città di Salisburgo. Il mazzo è costituito da 36 carte nelle versioni d'Oltralpe e da 40 nelle versioni stampate in Italia, è privo di assi, tre e quattro. La carta minima è il due, seguono le carte numerali dal cinque al dieci e le tre tipiche figure tedesche: C'è, infine, una carta detta Weli , che funge da matta in alcuni giochi.

Si tratta, in realtà, del sei di sonagli. Più che un mazzo di carte italiane tende più allo stile del mazzo di carte spagnolo: Is mertzas i semi sono cupas coppe , oros denari , bastos bastoni, dallo spagnolo "bastos" e ispadas spade. L'asso di denari rappresenta un'enorme moneta d'oro, proprio come quelli dei mazzi di carte spagnoli. Sono simili alle napoletane, ma con dimensioni talvolta inferiori e proporzioni diverse. Anche qui, la donna prende il posto del fante. Il re di denari è detto anche matta ed ha un ruolo particolare in giochi come il sette e mezzo ed il cucù.

I bastoni vengono comunemente chiamati anche mazze , e i denari oro. Punto di forza di questo gioco di carte è che il numero dei giocatori è altamente variabile: Il mazziere dà una carta scoperta a testa a ogni giocatore che ha a disposizione due vite. A seconda del valore della carta, il giocatore dovrà effettuare una diversa azione, come restare fermo se hai una carta di valore compreso tra 2 a 7 , dare una vita al giocatore alla sua destra se ha il cavallo , dare una vita al giocatore alla sua sinistra con il fante , dare una vita al piatto con asso o prendere una vita dal piatto con Re.

Approfondisci le regole del gioco: Il Saltacavallo viene spesso considerato una variante del Gioco del Cucù , anche se in realtà i due hanno regole piuttosto diverse. Il numero dei giocatori è comunque compreso tra 2 e 20 e anche in questo caso ogni giocatore decide quante poste mettere nel piatto e quindi quante vite avere. Alla fine del giro, ogni giocatore deve svelare la carta che ha in mano: È nato in Francia, viene in Italia nel e deriva dalla Briscola , quindi le regole sono le stesse.

Ogni partecipante pone sul tavolo una carta che risponda allo stesso seme del primo giocatore. Il vincitore sarà il partecipante con la carta più alta nel seme di uscita. La Briscola, insieme a Scopa, è uno dei giochi che quasi tutti conoscono in Italia: Lo scenario più semplice è con due giocatori, ma tradizionalmente la Briscola si gioca con quattro, ogni giocatore da solo o in due squadre.

In Briscola ogni carta ha un valore diverso al loro valore nominale:. Burraco viene dalla famiglia della Pinnacola , originato in Uruguay. Si gioca da 3 a 4 giocatori e con 2 mazzi francesi. L'obiettivo è di raggiungere punti. Obiettivo è ottenere più punti possibili, e ogni carta ha un valore diverso. L'ordine di "presa", dal maggiore al minore, è il seguente: La briscola è il seme privilegiato, cioè quello che a ogni mano ha la meglio sugli altri, e viene deciso dal primo giocatore di quella mano.

Anche il tresette si gioca in due coppie di due giocatori. Queste le regole: La prima carta calata è definita "palo" e, a turno, gli altri giocatori dovranno scartarne una obbligatoriamente dello stesso seme del palo. Alla fine di ogni mano, a prendere le carte in tavola sarà il giocatore che ha posato la carta di maggior valore del "palo" e sarà il primo a cominciare il turno successivo. Quando non si possiede nessuna carta del "palo" — in gergo si dice che si ha un "piombo" — si giocherà una qualsiasi tra quelle di minor valore o meno funzionali alla strategia.

A determinare il punteggio finale sono le prese totali della coppia. Un gioco molto facile è 7 e mezzo. Si prende con carte dello stesso valore o la somma delle carte, come a scopa, e l'obiettivo è quello di ottenere più carte degli avversari. I 5 giochi migliori con le carte napoletane Di: Claudia De Feo. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Come giocare a sbarazzino Consigli per vincere a scopa Come giocare a scopa Regole per giocare ad Asso pigliatutto.

Potrebbe interessarti anche. Indietro Avanti. Guide più lette Migliori tecniche di attacco su Clash of Clans. Come giocare con il joystick su Android. Clash of Clans:

Migliori Giochi di Carte Tradizionali in Italia

Molti sono i giochi di carte che possono essere fatti con le carte napoletane, sono soprattutto giochi della tradizione italiana, ma forse non tutti. Come si può sopravvivere al Natale senza avere a portata di mano l'elenco dei giochi con le carte napoletane (e non) da fare in gruppo? Avere sotto mano i. Le carte e i giochi di carte italiani. aiutatemi all'ultima della primiera alla migliore altalena appello asso di picche asso volante baccara all'italiana bambola. Carte da gioco in Italia: semi (nord-)italiani. semi tedeschi. semi francesi. semi spagnoli. Le carte da gioco italiane consistono normalmente di mazzi da 40 carte . In linea generale, con le carte napoletane si possono fare tutti i giochi che prevedono 40 carte, compresi scopa e solitario. La briscola si gioca. Sala giochi di Freeonline, centinaia di giochi online gratis senza registrazione, La Briscola è uno dei giochi di carte più popolari in Italia, non poteva mancare. Un gioco di carte è un qualunque gioco che necessita l'uso di carte da gioco, sia tradizionali . sono pubblicate dalla World Bridge Federation e da organismi locali nei vari paesi — in Italia la F.I.G.B. (Federazione Italiana Gioco Bridge).

Toplists