Home > Runner runner texas holdem

Runner runner texas holdem

Runner runner texas holdem

E ancora recensioni di film, libri, accessori e software per il poker online, biografie dei più famosi professionisti di poker ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari. Poker Online: Le migliori Poker Room.

Gioco Digitale. Betfair Casino. Strategia Scritto da: Giovanni Buono il 19 Nov Articoli correlati. Lascia un commento. Seguici su I nostri partner. Designed and coded by Andrea Antonacci. Consideriamo, ad esempio, che il dealer vi abbia distribuito 10 10 e che il board sia 10 2 6: Quali sono dunque le sue chance di centrare qualcosa fra turn e river che lo aiuti a battere il vostro top set? Innanzitutto, prendiamo in esame le combinazioni di carte con cui potrebbe aggiudicarsi il piatto: In tutte le altre ipotesi sareste voi i vincitori.

Per calcolare le possibilità che esca un 9 al turn ed un 9 al river, consideriamo che le carte ancora sconosciute sono Poker e Strategia, per vincere giocando a poker studia bene i tuoi avversari al tavolo da gioco. Poker Cash game: Alec Torelli ci spiega un hero fold contro Joe McKeehen. Quali sono i tre principali errori da evitare nel poker cash game? Tre errori da non commettere mentre giochi a poker cash game. Durante le feste natalizie, tra grandi abbuffate, tombola, marcante in fiera e altri giochi da fare in famiglia, agli appassionati di cinema, consigliamo assolutamente di non vedere tre film sul poker: All-in, Deal e Runner Runner.

Durante le fredde feste natalizie, si sa, forse è il periodo dell'anno in cui si guardano più film, sia al cinema sia a casa propria. All-in, Deal e Runner Runner, forse i tre peggiori film sul poker mai realizzati. Alicia "Ace" Anderson ha imparato sin da bambina i segreti dell'arte del Texas Hold'em dal padre, un ex Navy Seal divenuto professionista del tavolo verde.

Dopo la morte del padre, avvenuta in un incidente automobilistico, Alicia si ritrova alla scuola di medicina e, per far fronte alle ingenti spese, decide di mettere le proprie abilità e conoscenze sul poker in gioco. Insieme ad alcuni compagni di facoltà creano una squadra unica per talento ed abilità, diventando una perfetta macchina da poker. Un ex giocatore d'azzardo insegna ad un ragazzo del college i trucchi del mestiere. Si ritroverà ad accompagnare il suo pupillo nella world series di poker e la sua più grande difficoltà starà nel proteggerlo. Nel cast c'è anche Shannon Elizabeth, che oltre alla carriera di attrice dal si destreggia anche al tavolo verde, guadagnando fino al la bellezza di oltre mila dollari.

Alcune poker room non addebitano il rake su ogni piatto, ma in base al tempo in cui un giocatore rimane seduto al tavolo, generalmente ogni mezz'ora o ogni ora. Il rake varia da una poker room all'altra e spesso è compreso fra il tre e il cinque percento del piatto totale. I giocatori più assidui dovrebbero tenere conto del rake in quanto ha un'incidenza sul profitto nel lungo periodo.

Viene chiamata anche "fifth street". Si usa per descrivere un giocatore che gioca molto tight prima del flop, foldando una grande percentuale di mani. Un giocatore "rock" partecipa ai piatti soltanto con mani molto forti, quindi bisognerebbe identificare i giocatori di questo tipo presenti al tavolo, perché per entrare in un piatto insieme a loro bisogna avere una mano forte. Inoltre, quando un giocatore "rock" punta al river, è molto probabile che abbia una buona mano. È spesso usato nella locuzione "runner-runner". Significa che al turn e al river escono carte che fanno completare un progetto davvero improbabile.

Inoltre, se sul board vi è una coppia, qualcuno potrebbe chiudere un full. Viene usato nella frase "Sell a hand" o "Selling a hand". To sell letteralmente vendere significa fare una puntata inferiore al normale quando, con una mano molto forte, si vuole indurre uno o più avversari a chiamare o a rilanciare per vincere puntate addizionali.

Significa fare una puntata quando si ha una mano che potrebbe essere o non essere la mano migliore al momento, ma che ha una buona possibilità di diventare la mano migliore qualora non lo sia già. Generalmente con un semi bluff si spera che gli avversari foldino ma, qualora non questo non avvenisse, si ha comunque la possibilità di vincere migliorando la mano nei round successivi. Una puntata al river non è mai un semi-bluff, perché non c'è più la possibilità di migliorare la propria mano se gli avversari chiamano. È un tris dove due delle tre carte sono "hole cards".

Quando invece le due carte uguali sono sul board non si parla di set ma di "trips". Significa avere il più piccolo o uno dei più piccoli stack di chips al tavolo. Il termine è solitamente utilizzato nei tornei per indicare i giocatori che rischiano l'eliminazione a causa dei bui crescenti. È la fine della mano, quando tutti i giocatori rimanenti scoprono le proprie "hole cards" per stabilire chi ha il punto migliore. Nell'ipotesi che vi sia una puntata e nessuno chiami, non c'è showdown.

È una parte del piatto a cui un giocatore non ha diritto avendo finito le proprie chips vedi all-in. È una strategia di gioco che consiste nel fare check o chiamare pur avendo una mano molto forte: Vuol dire chiamare una puntata, generalmente avendo in mano un punto molto forte, con l'obiettivo di ottenere una maggiore azione dai giocatori che ancora devono parlare o nei round successivi. Avviene quando due o più giocatori hanno la stessa mano migliore da cinque carte: Una mano con una coppia sul board e una coppia in mano al giocatore non è chiamata "split two pair".

È un termine utilizzato per descrivere la maggior parte dei giochi di poker di tipo "limit". Quando due o più carte sono dello stesso seme, si dice che sono "suited"; solitamente il termine viene utilizzato in riferimento a una mano iniziale. Ad esempio, se un giocatore ha in mano un King e un Jack di quadri, la sua mano è "suited". Alcuni tell sono palesi, mentre altri sono davvero difficili da individuare. Inoltre, alcuni dei migliori giocatori riescono, grazie alla loro esperienza, a fornire falsi tell.

È una coppia realizzata grazie a una delle proprie "hole cards" e la carta più alta presente sul board. Il termine solitamente viene utilizzato riferendosi al solo flop. Ad esempio, si ha una "top pair" con un Queen e un 10 e al flop 10, 6 e 3. È una doppia coppia realizzata utilizzando le due "hole cards" e le due carte più alte sul board, ad esempio con Queen e 10 in mano e Queen, 10, 5 e 4 sul board. È una doppia coppia in cui le proprie "hole cards" si accoppiano rispettivamente con la carta più alta e quella più bassa del board, ad esempio , con Asso e 3 in mano e Asso, Jack, 10, 6 e 3 sul board. È un tris realizzato grazie a una delle carte in mano e a una coppia sul board.

Quando invece il tris è realizzato grazie a una coppia in mano e una carta del board, si parla di set. Viene chiamata anche "fourth street". È il primo giocatore alla sinistra del big blind. Il giocatore "under the gun" ha la peggior posizione possibile prima del flop e sarà costretto a giocare la mano fuori posizione a meno che gli altri soli giocatori nella mano non siano i blind.

Generalmente da una posizione "under the gun" vengono giocate solamente mano molto forti. Solitamente è usato nella frase "value bet" e significa effettuare una puntata avendo la mano migliore nella speranza che qualcuno chiami. La varianza si riferisce alla naturale oscillazione del bankroll di un giocatore causata dalla maggiore o minore fortuna nel breve periodo.

Naturalmente diversi stili di gioco conducono a diversi livelli di varianza, ma anche i migliori giocatori di poker del mondo hanno una certa varianza nel proprio bankroll dovuta alla maggiore o minore fortuna, proprio come i giocatori più scarsi. Recupero password. Blank È un termine normalmente riferito a una carta uscita al turn o al river che sembra non aiutare alcun giocatore nella mano e non ha alcuna relazione con il resto delle carte presenti sul board. Board Il board è l'insieme delle carte al centro del tavolo che possono essere utilizzate da tutti i giocatori partecipanti alla mano.

Bottom Pair Bottom pair è la coppia realizzata utilizzando la carta più bassa presente sul board e una delle proprie ad esempio, se un giocatore ha un Queen e un 5 e il board è King, 7 e 5, realizza una bottom pair. Button È il piccolo disco che si sposta in senso orario dopo ogni mano per indicare il giocatore che agisce da dealer per quella mano. Call o See "Chiamare" o "vedere" è l'azione con cui un giocatore pareggia l'ultima puntata o l'ultimo rilancio senza rilanciare ulteriormente.

Runner - Corridore - Glossario del poker

In un gioco di tipo No Limit (senza limiti di puntata), come ad esempio il No Limit Texas Hold'em, significa puntare tutte le chips che si hanno sul tavolo. "Vado all. Probabilità nel Texas Hold'em. Probabilità nel poker. La probabilità è ciò che ci .. La formula seguente si utilizza per calcolare gli out runner runner: formel Ecco un glossario con tutti i termini pokeristici del texas holdem e le relative .. Runner-runner = significa legare la mano vincente avendo la. Punto chiuso grazie alla fortunata combinazione di turn e river. Vedi [url=http://it. come-funziona.bartaaron.com]Backdoor[/url]. All-in, Deal e Runner runner, tre film sul poker assolutamente da evitare di vedere ha imparato sin da bambina i segreti dell'arte del Texas Hold'em dal padre. Texas Holdem: come calcolare le probabilità di un runner runner. Questa pagina comprende il Glossario del poker, con i suoi termini più utilizzati nelle varie Backdoor o runner: mano che necessita più di una carta per essere .. Dario De Toffoli, Il grande libro del poker: Texas hold 'em e tutto il resto.

Toplists